Come Effettuare la Manutenzione del Quad dopo un’uscita in Fuoristrada

Il quad come si sa è un quadriciclo molto adatto alle uscita in fuoristrada e proprio questo spinge molto spesso ad avventurarsi con questo mezzo su strade e sentieri dissestati, perchè il quad permette di farlo in assoluta tranquillità, però la maggior parte delle volte al rientro da queste escursioni si tende a non controllare il mezzo e questo è sbagliatissimo perchè col passare del tempo si potrebbe danneggiare e la colpa sarebbe dovuta alla mancanza della giusta manutenzione dopo le uscite in fuoristrada, quando invece potrebbero bastare dei piccoli accorgimenti di manutenzione subito dopo l’escursione. In questa guida vi aiuteremo a capire cosa bisogna fare quando si rientra col quad da un’uscita in fuoristrada.

La prima cosa da fare appena si rientra da una di queste uscite, come ci consigliano su http://www.quadatvonline.it/  è pulire il mezzo con un’idropulitrice per eliminare tutto il fango e detriti accumulati durante l’escursione, prestando comunque molto attenzione alle parti del quad più sensibili come ad esempio il radiatore. Dopo l’idropulitrice basta prendere un panno e rimuovere lo sporco dalle parti della meccanica più nascoste e mentre il quad si asciuga si può controllare se funziona in modo ottimale l’impianto elettrico e anche se il livello dei liquidi è nella norma.

Una volta che il quad si è asciugato è meglio controllare tutti i componenti come ad esempio i dischi dei freni e le pasticche, che devono essere sempre puliti per funzionare al meglio. Verificare inoltre che i cuscinetti delle ruote non abbiano impedimenti nel muoversi e l’eventuale presenza di trasudi dalla zona del motore e del cambio. Controllare anche la pressione delle gomme quando il mezzo è freddo, perchè col calore tende ad aumentare.

Le parti meccaniche del quad per funzionare al meglio hanno bisogno di grasso, quindi è consigliabile ingrassarle. Capire quali sono le parti che necessitano di ingrassamento è molto semplice perché sono dotate di un apposito “ingrassino”, ovvero una piccola sfera con un foro centrale quasi sempre di color oro o ottone. Per esservi ancora più di aiuto comunque vi elenchiamo le parti che hanno più bisogno di essere ingrassate dopo un’uscita in fuoristrada. Queste sono: il piantone dello sterzo, gli attacchi dei bracci anteriori e tutti gli snodi dei giunti cardanici.

Se la vostra uscita in fuoristrada è avvenuta in zone con una grandissima presenza di polvere, allora smontate il filtro dell’aria e soffiatelo con un compressore per ripulirlo da tutta la polvere che si è accumulata al suo interno. Nel caso il filtro risulta essere intasato all’inverosimile e quindi nemmeno il compressore riesce a pulirlo del tutto, ricordatevi di sostituirlo. Per ultimo va controllata la catena di trasmissione e successivamente lubrificata. Per coloro che sono in possesso di quad a cambio automatico è consigliabile effettuare delle revisioni di frizione, cinghia e variatore ogni quattro o cinque uscite fuoristrada.

Come potete vedere una piccola ma costante manutenzione del quad dopo un’uscita in fuoristrada vi permetterà di avere il vostro mezzo sempre efficiente. Magari vi ruberà un pochino di tempo ma sarà tempo prezioso se volete avere sempre il quad in perfette condizioni.