Traslocare con i Bambini: ecco come fare!

Gli “esperti” dei traslochi affermano che prima i bambini vengono coinvolti nel trasloco, è meglio è. Tuttavia, altri ritengono che più tardi li si coinvolgerà, e meno avranno tempo di preoccuparsi. Insomma, i bambini hanno bisogno di tempo per abituarsi all’idea di trasferirsi in casa, e forse è meglio non rimandare per troppo tempo la condivisione di quel che avverrà: evidenziate tutti i motivi positivi di questo cambiamento e cercate di trasformare l’intera esperienza in una grande avventura.

 

Prima del trasloco

In primo luogo, vi consigliamo di essere piuttosto ottimisti su questo trasloco. Se ne avete paura, i bambini lo percepiranno e saranno anche loro ansiosi, di conseguenza. Cercate dunque di coinvolgere i bambini nel modo più soddisfacente, preparandoli al trasloco. Preparate anche le risposte alle domande che probabilmente vi faranno: perché ci stiamo muovendo? Quando lo faremo? Come terrò il contatto con gli amici? I miei giocattoli / animali domestici verranno con me? Cosa accadrà il giorno del trasloco?

Se possibile, organizzate una giornata nella vostra nuova casa o zona, concentrandovi sui luoghi divertenti da visitare, come parchi giochi, centri ricreativi, ristoranti, attrazioni turistiche locali, cinema. Se riuscite ad accedere alla nuova casa, mostrate dove saranno le nuove camere da letto. Iniziate inoltre a condividere con loro quella che sarà la nuova stanza. Indicate ai bambini dove andranno i loro nuovi mobili e cosa preferiscono.

 

L’imballaggio

Coinvolgeteli il più possibile anche nell’imballaggio. Portateli nelle loro stanze, permettendo loro di fare i bagagli e decidendo poi dove mettere le cose nella loro nuova stanza. Si tratterà anche del momento giusto per potersi sbarazzare dei giocattoli non più usati, incoraggiandoli a creare una “scatola di beneficenza” per i bambini meno fortunati, spiegando loro perché alcuni altri ragazzini o ragazze adorerebbero giocare con i loro vecchi giocattoli.

Di contro, abbiate cura di non sbarazzarvi di oggetti o giocattoli davvero familiari e importanti, poiché questo potrebbe turbarli. Lasciate che i bambini impacchettino alcune delle loro scatole, e in particolar modo quelle con i peluche. Permettete loro di personalizzarle con penne colorate, adesivi o divertenti nastri personalizzati.

Create anche un libro dei ricordi, riempitelo di foto con la loro vecchia casa, il giardino, la scuola, gli amici e includete con nomi di compagni di classe, insegnanti e tutto ciò che potrà creare un ricordo duraturo per loro.

 

La ditta di traslochi

Per il trasferimento di casa avete scelto di usare una ditta di traslochi economici Roma, chiedete loro di mettere per ultime le scatole dei giocattoli dei vostri bambini. In questo modo saranno le prime a scendere dal furgone, dando così ai più piccoli la possibilità di tornare a giocare il prima possibile.

Con questi suggerimenti, speriamo di aver condiviso con voi alcuni utili spunti che – siamo certi – vi permetteranno di dare una svolta al vostro cambio casa, rendendolo magari un po’ meno improvviso e stressante di quanto i vostri amici e parenti vi hanno detto. Coinvolgete i più piccoli senza “traumatizzarli”, e il resto – ne siamo sicuri – verrà da sé!